Petrolio, con flop Opec+ Wti scatta verso 77 dollari

6 Luglio 2021, di Redazione Wall Street Italia

Sui mercati resta in primo piano il petrolio dopo la decisione dell’Opec+ di annullare la riunione, per l’incapacità di arrivare a un accordo con gli Emirati Arabi Uniti, che chiedono sostanzialmente che la soglia di partenza per la determinazione della quota di produzione venga rivista al rialzo, per poter produrre di più.

Una fumata nera che dei fatto porta una prima conseguenza: non ci sarà l’atteso aumento della produzione da agosto. In questo scenario è scattata una nuova ondata di acquisti sul petrolio, con WTI a ridosso dei 77 dollari (+2,3%), sui nuovi massimi dal 2014. Rialzi ma più modesti per il Brent che invece sale di circa lo 0,7% a 77,71 dollari al barile.