Petrolio, barile Wti torna sotto quota 60 dollari per la prima volta da marzo

23 Maggio 2019, di Alberto Battaglia

Il prezzi del petrolio sono in netto calo giovedì, con un ribasso particolarmente severo per il Wti, attualmente a 58,2 dollari (-5,24%). Il Brent cede il 4,56% a 67,75 dollari.

E’ la prima volta da marzo, che greggio WTI si trova sotto quota 60 dollari.

“Né le rinnovate tensioni in Medio Oriente né la possibilità di estendere i tagli dell’output OPEC sono riuscite a spostare il greggio dalla sua gamma ristretta”, ha commentato Ole Sloth Hansen, responsabile della strategia sulle materie prime presso Saxo Bank, “le preoccupazioni sull’impatto della guerra commerciale sulla crescita economica globale e un dollaro ostinatamente forte” stanno colpendo i prezzi.