Petrolio balza sopra soglia $35 su notizia bomba dalla Nigeria

3 Marzo 2016, di Daniele Chicca

Le notizie provenienti dalla Nigeria, dove il ministro del Petrolio ha detto di “aspettarsi una drastica variazione dei prezzi”, hanno aiutato i futures sul petrolio a salire di valore. Il funzionario di uno dei paesi produttori della materia priam più importanti al mondo ha aggiunto che un vertice tra paesi membri e non membri dell’Opec si dovrebbe tenere il prossimo 20 marzo.

“Sia i sauditi sia i russi, tutti vogliono riunirsi attorno a un tavolo”, ha dichiarato Emmanuel Kachikwu. Tali dichiarazioni, che non si sa bene su quali informazioni si basino, unite all’indebolimento netto del dollaro Usa rispetto alle principali divise rivali sul Forex, ha spinto nuovamente in rialzo i prezzi del greggio dopo la corsa agli acquisti di ieri, che alcuni osservatori avevano definito spinta dal panico (‘panic buying‘).

Al momento i futures sul Wti valgono più di 35 dollari al barile ma secondo il ministro nigeriano l’obiettivo dei paesi produttori è fare tornare i prezzi sui 50 dollari. Se dovessero salire troppo, tuttavia, rischiano di rimettere in corso i produttori di petrolio di scisto americano, cosa che l’Arabia Saudita vuole evitare a tutti i costi.