17:54 venerdì 19 Agosto 2022

Pensioni, da Quota 41 alle uscite flessibili. Le proposte dei vari partiti a confronto

I partiti stanno presentando i loro programmi in vista delle elezioni politiche del 25 settembre e tra i temi caldi c’è sicuramente quello delle pensioni. Prima di entrare nei dettagli vedendo quali sono a grandi linee le proposte dei partiti in tema previdenziale, occorre partire da un dato di fatto, ossia che il prossimo anno, la legge Fornero sarà ancora in vigore e ciò significa che per andare in pensione di vecchiaia dal 1° gennaio 2023 occorreranno 67 anni. Se poi Quota 102 terminerà la sua corsa a fine anno, i partiti preparano le loro proposte. Vediamo quali sono.

La Lega propone Quota 41

Partendo dalla Lega, il partito guidato da Salvini mette sul tavolo  Quota 41, ossia l’anticipo di pensione a chi ha 41 anni di contributi, anziché 42 anni e 10 mesi per gli uomini o 41 anni e 10 mesi per le donne. Inoltre Salvini propone anche la pensione di vecchiaia alle donne a 63 anni anziché 67 anni con almeno 20 di contributi, nonché la pensione di garanzia giovani (con carriere discontinue e regime contributivo) da mille euro e infine Opzione Donna strutturale e proroga APE Sociale.

Le altre proposte del centro-destra, da Forza Italia e Fratelli d’Italia

E’ stato Silvio Berlusconi a rilanciare l’aumento di tutte le pensioni minime a 1.000 euro al mese per 13 mensilità ma senza poi andare nel dettaglio di una qualsivoglia proposta di riforma del sistema previdenziale italiano.

M5S per le uscite flessibili

Le idee del M5S Il Movimento fondato da Beppe Grillo ha fatto propria la proposta del presidente dell’Inps Pasquale Tridico per uscite flessibili a 63 o 64 anni con penalità o ricalcoli contributivi dell’assegno.

La riforma pensioni secondo il Pd

Il Partito Democratico infine propone di rinnovare sia Opzione Donna che l’Ape sociale, aggiungendo anche una pensione di garanzia per i giovani e maggiore flessibilità per l’uscita dal mondo del lavoro con pensione a 63 anni.

Breaking news

24/05 · 17:43
Piazza Affari strappa un segno più in chiusura

Le borse europee chiudono poco mosse, mentre Wall Street rialza la testa dopo il calo della vigilia. A Piazza Affari, il Ftse Mib archivia le contrattazioni poco mosso (+0,07%) a 34.490,71 punti, con acquisti su Iveco (+3,2%), Unipol (+2,9%) e Poste Italiane (+1,7%), mentre chiudono in calo Enel (-0,8%), Banca Mps (-0,7%) ed Eni (-0,7%). […]

24/05 · 17:16
Bioera:, titolo in aumento del 22,98% dopo la decisione del tribunale fallimentare di Milano

Le azioni di Bioera sono aumentate del 22,98% a Piazza Affari dopo che il Tribunale Fallimentare di Milano ha concesso 60 giorni per presentare un accordo di ristrutturazione del debito. La società, fondata dalla ministra del Turismo Daniela Santanchè, dovrà completare gli accordi con almeno il 60% dei creditori entro il 22 luglio.

24/05 · 16:00
Leonardo, via libera al bilancio 2023

Leonardo ha confermato il bilancio 2023 e ha deliberato la distribuzione di un dividendo di 0,28 euro per azione. La data di pagamento è fissata per il 26 giugno 2024, con una forte partecipazione degli azionisti istituzionali.

24/05 · 15:42
Fincantieri, contratto da 1 miliardo di dollari per la costruzione di fregate della US Navy

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assegnato a Fincantieri Marinette Marine un contratto di oltre 1 miliardo di dollari per la costruzione della quinta e sesta fregata della classe “Constellation” per la US Navy. La costruzione della prima fregata è in corso a Marinette, Wisconsin.

Leggi tutti