Paura a Macerata e Ascoli, nuova scossa di terremoto. Finora oltre 3.000 scosse

31 Agosto 2016, di Laura Naka Antonelli

Non si fermano le scosse successive al terremoto che ha devastato il centro Italia lo scorso 24 agosto. Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 3,8 è stata avvertita alle 13:26 nella provincia di Macerata, dalla rete sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

I comuni più vicini sono Castelsantangelo sul Nera, Norcia e Preci. Fino a oggi, dallo scorso 24 agosto, le scosse di terremoto sono state superiori a 3.000.

Precisamente, dalla prima scossa di magnitudo 6 delle ore 3,36 del 24 agosto, la Rete Sismica Nazionale dell’Ingv ha localizzato 3001 eventi: 133 quelli di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0, 12 di magnitudo compresa tra 4.0 e 5.0 e uno di magnitudo maggiore di 5.0.

Nell’ultima forte scossa di un’ora fa circa, hanno tremato anche le case di Ascoli Piceno. Dalla mezzanotte a stamani, sono state una quarantina le scosse d’assestamento che si sono succedute nella zona, quella nella notte con la magnitudo più alta, 3.1, con epicentro Perugia, e alle 13,26 tra Ascoli e Macerata.