Partite IVA crescono nel 2019: +1,2%

15 Luglio 2021, di Mariangela Tessa

In aumento nel 2019 l’esercito delle partite IVA. Le persone fisiche titolari di partita Iva che hanno presentato dichiarazione sono 3,7 milioni, in aumento rispetto all’anno precedente (+1,2%) e composti da imprenditori (33,7%), lavoratori autonomi (12,9%), agricoltori (6,4%), mentre i contribuenti in regime fiscale di vantaggio e regime forfetario rappresentano quasi la meta’ dei titolari di partita Iva (47%).

Lo rileva il ministero dell’Economia nelle statistiche fiscali 2020. I soggetti aderenti al regime forfetario sono 1,6 milioni (1,8 volte quelli del 2018), di cui oltre 800.000 hanno iniziato l’attività nel 2019; il reddito imponibile è di circa 20 miliardi per un valore medio di 13.895 euro, mentre l’imposta sostitutiva del 15% o 5% e’ stata di 2,5 miliardi per un valore medio di 1.733 euro.

I soggetti in regime fiscale di vantaggio sono circa 158.000 (-37,7%); oltre l’83% dichiara un reddito imponibile positivo per oltre 1,7 miliardi e medio di 13.016 euro; l’imposta sostitutiva al 5% è pari a 85,9 milioni per un ammontare medio di 653 euro.

Le dichiarazioni delle società di persone sono 752.952 (-3,1%); il reddito medio dichiarato e’ pari a 48.140 euro, in aumento dell’1,4%.