Padoan: “Nessuna scorciatoia per i conti pubblici italiani”

4 Aprile 2017, di Mariangela Tessa

Per risolvere il problema dei conti pubblici, l’Italia non può pensare a “scorciatoie”, che siano la cosiddetta “Italexit” o anche solo lo sforamento delle regole europee.

E’ quanto ha affermato ieri il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan durante un convegno alla Luiss, l’università di Confindustria. A pochi giorni dalla pubblicazione del Def e della manovra correttiva da 3,4 miliardi (0,2 punti di Pil) chiesta da Bruxelles, Padoan ha dunque ribadito:

“Il sentiero è stretto. Così come si rischia di cadere, è molto pericoloso pensare che ci siano scorciatoie, è molto pericoloso pensare che ci siano scorciatoie: l’Italexit, o l’idea in qualche modo simmetrica che all’Italia convenga andare in procedura di infrazione, sarebbe una svolta a U”.