Ovs tonica in Borsa (+3%): crescono vendite trimestrali, Equita alza target a 3,2 euro

19 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Scambi positivi a Piazza Affari per Ovs che guadagna oltre il 3% a quota 2,874 euro. A sostenere il titolo i risultati preliminari delle vendite del terzo trimestre diffusi ieri. In particolare, il gruppo ha chiuso il periodo agosto-ottobre con le vendite in crescita del 5% a 378 milioni di euro, mentre la generazione di cassa è stata di 63 milioni nel penultimo trimestre dell’anno. I risultati definitivi verranno pubblicati il prossimo 14 dicembre.

“Ovs ha anticipato ieri sera dati di vendite e generazione di cassa molto superiori alle attese”, sottolineano gli analisti di Equita che mantengono la raccomandazione buy ma rivedono al rialzo il prezzo obiettivo che passa da 3 a 3,2 euro. “Pensiamo che queste indicazioni porteranno ad alzare le guidance 2021, probabilmente come vendite anche se l’incertezza sulle condizioni Covid e la forza del terzo trimestre può portare a mantenere una certa prudenza, come Ebitda (guidance 120-135 milioni, stima Equita 142 milioni) e come NFP (guidance 255-240 milioni, stima Equita 254 milioni”, affermano gli esperti della sim che hanno alzato la stima di ricavi 2021 del 2% a 1.340 milioni e quella dell’Ebitda rettificato ex IFRS16 del 2% a 144 milioni, mentre abbiamo migliorato il debito netto in modo significativo (-38 milioni a 210 milioni).