Oro, prezzi sopra 2.000 dollari dopo vendite scorsa settimana

18 Agosto 2020, di Massimiliano Volpe

A metà seduta l’oro torna sopra la soglia dei 2.000 dollari all’oncia, con le quotazioni che salgono rispetto a ieri, dopo la recente pausa di riflessione. Questa mattina il bene rifugio per eccellenza mostra un aumento dello 0,8% in area 2.053 dollari, dopo essere arrivato a segnare un balzo di oltre il 2%.
A sostenere le quotazioni del metallo giallo sono diversi fattori, tra cui la debolezza del dollaro, il ritorno delle tensioni tra Stati Uniti e Cina e i timori per una seconda ondata di coronavirus, alla luce dei nuovi contagi in diversi paesi.
La scorsa settimana sono arrivate pesanti vendite sull’oro che hanno portato temporaneamente le quotazioni sotto 1.900, sfiorando la trendline rialzista iniziata a marzo per poi rimbalzare.