Opec trova mini accordo, Petrolio tenta il rimbalzo ma senza troppa convinzione

1 Novembre 2016, di Daniele Chicca

Il petrolio è sceso di oltre il 6% in settimana e ora quota $47 al barile, ma oggi prova ad avviare una mini rimonta dopo le notizie giunte dal vertice dell’Opec. Il cartello dei maggiori produttori di petrolio ha concordato una strategia a lungo termine per la gestione dei livelli di produzione. I rialzi sono comunque limitati dalle condizioni di offerta in eccesso.

Il contratto sul Brent con scadenza a gennaio, che ieri ha ceduto il 3%, avanza di 9 centesimi a 48,90 dollari al barile, mentre il Wti analogo fa segnare un rialzo di 10 centesimi a 46,96 dollari. Ieri i contratti Usa hanno perso il 4% a quota $46,86.