Oms: nostre indagini su origine Coronavirus “avvelenate dalla politica”

28 Maggio 2021, di Alberto Battaglia

Mentre la Casa Bianca accresce la pressione sugli 007 per capire le reali origini del covid, l’Organizzazione mondiale della sanità ha affermato attraverso uno dei suoi più importanti funzionari che le investigazioni co-condotte in Cina sono state “avvelenate dalla politica”. Pechino, infatti, non avrebbe messo il team dell’Oms nelle condizioni di svolgere un’analisi approfondita, in particolare sull’eventualità che il Sars-Cov-2 sia fuoriuscito accidentalmente da un laboratorio di Wuhan. Condizioni che, comunque, l’Oms decise di accettare attirando successivamente forti critiche.

“Aver messo l’Oms in una simile posizione è molto sleale verso la scienza che stiamo cercando di portare avanti”, ha dichiarato Mike Ryan, direttore esecutivo dell’Oms, “ci mette come organizzazione, detto francamente, in una posizione nella quale ci è impossibile consegnare al mondo le risposte che vuole”.