Ocse: disoccupazione in calo a livelli pre-crisi

9 Marzo 2017, di Alessandra Caparello

PARIGI (WSI) – Cala la disoccupazione nell’area Ocse nel mese di gennaio scendendo di 0,1 punti al 6,1% dopo circa due mesi di stabilità con 38,3 milioni di disoccupati, circa 5,7 milioni in più rispetto ad aprile 2008, livello pre-crisi.

Nell’area euro il tasso di disoccupazione invece è rimasto stabile al 9,6% mentre nell’Ue cala di 0,1 punti fermandosi all’8,1%. Guardando ai singoli paesi, la disoccupazione scende in quasi tutti i paesi, Germania  (3,8%), Spagna (18,2%), Lussemburgo (6,1%) mentre in Italia è stabile all’11,95 per il terzo mese consecutivo. Dato invariato anche in Francia, fermo al 10 per cento.

Cresce nell’area Ocse la disoccupazione femminile pari al 6,3%, maggiori di 0,3 punti rispetto a quella maschile. Primato negativo per l’Italia dove il divario è maggiore, 13,3% contro 10,9%. E i giovani? Il nostro paese è terzo (37,9%) dietro a Grecia (45,7%), e Spagna (42,2%) segnando così un record per la disoccupazione nella fascia di età tra i 15 e 24 anni.