Occupazione Usa: forte delusione per secondo mese consecutivo, a settembre soltanto +194.000 nuovi posti di lavoro

8 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di settembre, l’economia degli Stati Uniti ha creato soltanto 194.000 nuovi posti di lavoro, ben al di sotto della crescita attesa dal consensus degli analisti, pari a +500.000. Gli analisti di Goldman Sachs si erano confermati ancora più fiduciosi, prevedendo una crescita di 600.000 nuovi posti di lavoro. Il tasso di disoccupazione è sceso dal 5,2% al 4,8%. Il dato di agosto è stato rivisto al rialzo a +366.000 unità dalla crescita di 235.000 unità inizialmente resa nota. I salari orari sono saliti in media di 19 centesimi, o dello 0,6%, a $30,85. La delusione fa il bis per il secondo mese consecutivo: nel mese di agosto, gli analisti avevano previsto un rialzo di +720.000 nuove buste paga.