Nuovo colpo al Bicoin dalla Cina: in arrivo la stretta sul mining

21 Maggio 2021, di Alberto Battaglia

Per la Cina sarà necessario “reprimere il comportamento di mining e trading di Bitcoin e prevenire risolutamente la trasmissione dei rischi individuali a livello sociale”: questa dichiarazione del vicepremier cinese Liu He hanno innescato una nuova ondata di vendite sul Bitcoin che, alle ore 19 e 28, è in calo del 5,33% a 37.182,15 dollari.
Prima della diffusione di questa notizia le quotazioni del bitcoin si trovavano intorno a quota 41mila dollari.