Nuovo affondo di Trump contro la Fed: “rialzo tassi troppo veloce”

10 Ottobre 2018, di Mariangela Tessa

Nuovo affondo del presidente Usa, Donald Trump, contro la politica monetaria della Fed. Ieri l’inquilino della Casa Bianca è tornato ad attaccare la banca centrale americana, affermando:

‘Non mi piace quello che sta facendo, non penso ci sia bisogno di andare così veloci sui tassi” ha detto, specificando che la Fed non si trova ad affrontare un problema di inflazione e quindi non ha bisogno di procedere così in fretta con i rialzi del costo del denaro.