Nissan salva Mitsubishi, fusione in vista?

12 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

Nissan, seconda casa automobilistica giapponese assumerà il controllo di fatto del concorrente Mitsubishi attraverso una quota che si attesterà al 34%. Si tratta di fatto di un’operazione di salvataggio sulla Mitsubishi colpita dallo scandalo emissioni; l’operazione inietterà sulla società in profonda crisi 2,2 miliardi di dollari.

Mitsubishi effettuerà un’emissione di azioni col 5,3% di sconto per Nissan del valore di 237,4 miliardi di yen. Per Nissan questo comporterà un accesso più facile in Paesi asiatici quali Thailandia e Filippine, nei quali, a differenza di Mitsubishi, ha sempre faticato a registrare vendite consistenti.

Per il ceo di Nissan, Carlos Ghosn, questo accordo sarà di grande vantaggio per entrambe le società, che, inoltre, potranno sviluppare tecnologie congiuntamente e realizzare “miliardi” attraverso le sinergie.