Nexi-Sia: Antitrust avvia istruttoria. Consumerismo: bene, costi carte di credito +8,5%

3 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Plaude all’istruttoria aperta dall’Antitrust sulla fusione Nexi-Sia per possibile posizione dominante nel settore dei pagamenti digitali, l’associazione Consumerismo No Profit. “La crescente diffusione di strumenti di pagamento digitali alternativi al contante ha portato ad una crescita dei costi a carico degli utenti, e in caso di una posizione dominante tra società si creerebbe un danno della concorrenza con effetti dannosi diretti per le tasche dei consumatori – spiega il presidente Luigi Gabriele – Basti pensare che nell’ultimo biennio i costi di gestione di una carta di credito sono aumentati del +8,5%, e tra canoni, costi di attivazione e gli altri balzelli, una singola carta arriva a costare ai consumatori 85 euro all’anno”.