Ned Davis Research: cash sottopesato nei portafogli degli investitori

9 Marzo 2017, di Alberto Battaglia

La componente relativa al cash nell’ideale portafoglio globale è “sottopesata”: lo rivela un calcolo effettuato da Ned Davis Research che suddivide gli investimenti globali in tre macrocategorie, azioni, obbligazioni e contante. Quest’ultima componente ora costituisce il 17% del portafoglio dell’investitore medio, quando nel 2009 (in un momento successivo al trauma della crisi finanziaria) tale quota era più che doppia. E’ solo un altro modo di fotografare l’attuale euforia dei mercati: secondo Ned Davis Research la quantità di cash è vicina ai minimi mai sperimentati dal 1980 a oggi. La quota relativa alle azioni, d’altra parte è circa del 60%.