Nasce la prima carta di debito per effettuare transazioni in oro

21 Novembre 2017, di Alberto Battaglia

“La valuta più antica del mondo viene introdotta nell’era digitale con il lancio di una carta di debito e di un’app che consentirà di pagare le merci in oro”, è quanto scrive il Financial Times, riferendosi all’operazione del gruppo Fintech Glint, che ha collaborato con Lloyds Banking Group nel Regno Unito e MasterCard per creare un’app che permette di caricare credito con varie valute che possono poi essere “utilizzate per acquistare una porzione di una barra d’oro fisica”. Durante le operazioni di pagamento i clienti possono scegliere se pagare in valuta o oro, prima di effettuare transazioni con la propria carta MasterCard.

L’app consente inoltre alle persone di inviare oro sotto forma di pagamento digitale. Jason Cozens, chief executive e co-fondatore di Glint, ha dichiarato: “Tutti hanno familiarità con l’oro come uno dei più antichi mezzi di scambio della società… A differenza delle valute di carta, l’oro non può essere (…) svalutato”.