Nasce la Borsa della Birmania, lo Yangon Stock Echange

8 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

NAYPYIDAW (WSI) – “Myanmar is open for business”. Si appresta a lanciare la nuova Borsa la Birmania, segnando così un nuovo passo nel processo di riabilitazione del paese dopo la vittoria della Lega nazionale di Aung San Suu Kyi che ha aperto la strada per alle riforme strutturali in settori chiave come la produzione e le infrastrutture.

Aprirà i battenti mercoledì Yangon Stock Exchange (YSX) con  24.000.000 dollari di investimento, fondata dalla Banca centrale del Myanmar, Daiwa Securities e Giappone Exchange Group, una società che gestisce la Borsa di Tokyo. Intanto la classe media e dei consumatori benestanti, secondo il Boston Consulting Group, dovrebbe quasi raddoppiare da 5,3 milioni nel 2012 a 10.300.000 nel 2020. Tuttavia, resta da vedere se l’ottimismo crescente si tradurrà nei fatti anche in Borsa. “L’apertura del YSX non sta per essere un gigantesco balzo in avanti, è solo un piccolo passo nella giusta direzione”, ha sottolineato Adam Jarczyk, leader di una  società di consulenza strategica Frontier Strategy Group.