NaDef: ok da Ufficio Parlamentare di bilancio alle previsioni del Mef

30 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

L’Ufficio Parlamentare di bilancio ha “validato positivamente” il quadro macroeconomico tendenziale della Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza (NaDef) 2021, trasmessa al ministero dell’Economia e delle finanze (Mef) lo scorso 24 settembre.

“Il consiglio dell’Upb ha validato le previsioni tendenziali relative all’andamento dell’economia italiana per gli anni 2021-22 pur sottolineando la presenza di significativi fattori di rischio – si legge nella nota -. Anche le previsioni per il biennio 2023-24 (che non sono oggetto di validazione) sulle principali variabili appaiono all’interno di un intervallo di accettazione, pur essendo tuttavia soggette a rischi di varia natura, per lo più orientati al ribasso”.

Con riferimento alla dinamica del Pil nel biennio 2021-2022, la previsione tendenziale della NaDef si colloca all’interno dell’intervallo delle stime del panel Upb. Il Governo indica una crescita dell’economia italiana per il 2021 al 6%, un valore equidistante tra la mediana e l’estremo superiore delle attese dei previsori Upb; il Pil recupererebbe quasi due terzi della flessione dello scorso anno, per cui risulterebbe inferiore a quello del 2019 per oltre tre punti percentuali. Lab previsione sul Pil per il 2021 nel quadro programmatico del Mef sottende il prosieguo del recupero dell’attività economica nel terzo trimestre, con ritmi inferiori a quelli della primavera scorsa ma comunque elevati. Tale evoluzione appare qualitativamente coerente con gli ultimi indicatori congiunturali e con le attese del panel Upb.