Mustier (UniCredit): Generali-Intesa SanPaolo, esito è “migliore per il Paese”

1 Marzo 2017, di Laura Naka Antonelli

Il modo in cui si è conclusa la vicenda Generali-Intesa SanPaolo, con la banca che ha deciso di fare dietrofront rispetto alle iniziali mire sul Leone di Trieste è stato il “migliore per il Paese”. E’ quanto ha detto Jean-Pierre Mustier, amministratore delegato di UniCredit, a margine dell’evento organizzato dalla Fabi a San Donato Milanese.

Così il numero uno di UniCredit, riferendosi in particolare alla necessità di garantire l’indipendenza di Generali

“Prima che tutto iniziasse, avevo già detto che per l’Italia è importante avere una compagnia assicurativa indipendente, quotata e internazionale. L’esito delle discussioni penso sia la cosa migliore per il Paese”.

Da segnalare come, secondo le fonti, uno dei motivi che avrebbero spinto Intesa SanPaolo a valutare l’opzione di combinazioni industriali con Generali sarebbe stata proprio la necessità di preservare il colosso assicurativo da eventuali scalate da parte di stranieri.