MPS: tagliato rating sul debito, ora è “speculativo”

30 Settembre 2015, di Daniele Chicca

ROMA (WSI) – La scure dell’agenzia di rating Dbrs si abbatte sul Monte dei Paschi. Lo stesso istituto di credito senese ha annunciato infatti il taglio da parte dell’agenzia del giudizio a breve e lungo termine della banca, che è passato da BBB a BB per il lungo e da R-2 a R-3 per il rating di breve con outlook negativo.

Un giudizio di BB viene considerato rating speculativo, non investment grade e senza certezza di riavere indietro i pagamenti. Il giudizio è inoltre vulnerabile a eventuali eventi avversi futuri.

Il nuovo rating è motivato alla luce della nuova regolamentazione europea, che riduce di molto la possibilità per gli istituti di credito di ricevere aiuti da parte dell’UE in caso di crisi, anche sistemica. Per Dbrs infatti “gli sviluppi legislativi e regolamentari hanno sostanzialmente ridotto la probabilità di ricevere supporto sistematico per le banche dell’Unione Europea”, come ha scritto Mps.

Rivisto anche il giudizio sul Banco Popolare, che per il lungo termine è passato da BBB mind a BBB low, mentre per il rating di breve è sceso da R-2-high a R-2 mid.