MPS: slitta al 14 ottobre decisione su patteggiamento

19 Settembre 2016, di Alessandra Caparello

SIENA (WSI) – Rinviata al 14 ottobre la decisione sulla richiesta di patteggiamento che il MPS ha presentato nel corso della causa che vede la banca senese imputata per responsabilità amministrativa per reati commessi dai propri dirigenti (Legge 231).

Nell’accorso siglato a luglio la banca di Rocca Salimbeni e il Pm avevano predisposto il pagamento di una sanzione pecuniaria da 600 mila euro e la confisca di 10 milioni.

Il verdetto del gup era atteso per oggi ma è stato rinviato a seguito dall’altra decisione, prevista per sabato 1 ottobre.  in merito al  rinvio a giudizio dei 5 ex top manager della banca, l’ex presidente Giuseppe Mussari, l’ex direttore generale Antonio Vigni, l’ex responsabile area finanza Gianluca Baldassarri, l’ex direttore finanziario Daniele Pirondini e l’ex responsabile Alm Marco Di Santo), 6 ex dirigenti della filiale londinese di Deutsche Bank (Ivor Dunbar, Michele Faissola, Michele Foresti, Dario Schiraldi, Matteo Vaghi e Marco Veroni) e due di Nomura (l’ex ceo Sadeq Sayeed e l’ex responsabile vendite per l’Europa e il Medio Oriente Raffaele Ricci). Sotto accusa anche le tre banche protagoniste della vicenda: oltre a Mps, anche la giapponese Nomura e la tedesca Deutsche Bank.