Mps, Generali accetta conversione di bond in azioni: salirà all’8% del capitale

28 Novembre 2016, di Daniele Chicca

Il gruppo Generali, che possiede 400 milioni di bond subordinati di Mps, aderirà al piano di conversione di tali titoli in azioni della banca. Lo ha fatto sapere la diretta interessata. L’offerta per la conversione in nuove azioni dei bond subordinati Mps è partita ufficialmente oggi. I titoli Generali perdono più del -2%, posizionandosi in area 11,35 euro, in Borsa (segui live blog dei mercati). Se l’operazione sarà completata il gruppo di Trieste potrebbe entrare in possesso di una quota di circa l’8% del capitale di Mps.

Oggi è anche il primo giorno di scambi dei titoli Mps dopo il raggruppamento delle azioni propedeutico all’aumento di capitale da 5 miliardi di euro, il terzo in tre anni, i titoli non fanno prezzo e cedono al momento più del 10% teorico (-10,8%). Piazza Affari ha visto dimezzare le perdite della prima parte di seduta, ma lascia comunque sul campo lo 0,8% con il listino Ftse Mib si attesta a quota 16.373 punti.