Ministro turco a Ue: esenzione dei visti entro ottobre o non fermeremo più i migranti

30 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

“La Turchia ha fatto la sua parte” ora tocca all’Europa: senza l’esenzione dei visti per i cittadini turchi, il Paese non “potrà continuare a fermare” il flusso di migranti in partenza dalle sue coste e diretti verso l’Unione Europea. Sono le parole del ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, intervistato dal quotidiano greco Kathimerini che gli domandava spiegazioni in merito alla nuova fiammata di sbarchi tra lunedì e martedì: 462 persone. Gli europei “mantengano le loro promesse”, fra cui l’esenzione dei visti per i turchi diretti in Europa “al massimo entro ottobre”. Altrimenti, fa capire il ministro di Ankara, il tampone sui migranti sarà nuovamente rimosso.