Migranti, Onu: “chiusura frontiere causerà ancora più caos”

24 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

LESBO (WSI) – La chiusura delle frontiere da parte degli Stati membri Ue a causa delle nuove ondate di profughi causerà “ulteriormente caos e confusione”. Così ha affermato Filippo Grandi, il nuovo Alto commissario Onu per i rifugiati in visita al centro di registrazione dei migranti a Lesbo.

“Nell’emergenza rifugiati l’Europa sta perdendo se stessa. I bambini morti nel mare Egeo sono uno scandalo che chiama in causa la mancanza di solidarietà di un continente intero, in cui crescono barriere ed egoismi”.

Sono circa 8.000 i rifugiati e migranti intrappolati in Grecia dopo che la Macedonia ha impedito il passaggio agli afgani e ha introdotto controlli più severi per siriani e iracheni.

“Aumenterà l’onere per la Grecia che si è già assunta una grande responsabilità nella gestione di queste persone”.