Migranti, ministro turco: accordo con Ue verso la fine

22 Marzo 2017, di Alessandra Caparello

ANKARA (WSI) – L’accordo tra l’Ue e la Turchia sui migranti rischia di arrivare al collasso. A dirlo il ministro turco con incarico agli affari europei Omer Celik.

“Ospitando circa 3 milioni di rifugiati di qualsiasi nazione, arrestando così la loro migrazione verso l’Europa, la Turchia ha salvato l’Unione europea da un contraccolpo “razzista” che minaccia lo spirito democratico”.

Il ministro ha qualificato l’accordo come unilaterale, affermando che la Turchia non ha l’obbligo di continuare la sua attuazione, aggiungendo che l’impegno del suo Paese a cercare l’adesione all’UE non era incondizionato.