Messina (Intesa): “Non perdiamo la fiducia di chi sottoscrive il debito”

28 Maggio 2018, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Attenzione a non perdere la fiducia di chi sottoscrive il debito italiano. Così l’ad di Intesa SanPaolo Carlo Messina in un’intervista al Corriere della Sera.

Un Paese affidabile con un’economia forte ha le stesse prospettive di Germania, Francia e Spagna (…) Dei 2.300 miliardi del nostro debito pubblico 580 miliardi sono in mano a investitori internazionali, dai fondi dello stato norvegese a quelli privati degli americani. La Borsa vede un capitale investito anche dall’estero di altri 6-700 miliardi. Sono tutte persone e società che hanno investito e quindi creduto nel nostro Paese. Fondano la loro fiducia sul fatto che l’Italia voglia continuare a crescere, svilupparsi, battere la disoccupazione, ridurre le diseguaglianze.