Mercedes nel mirino dell’Epa per monitorare le emissioni

29 Febbraio 2016, di Alberto Battaglia

L’Agenzia per la protezione ambientale statunitense (Epa) ha richiesto informazioni Mercedes-Benz relative alle emissioni di alcune vetture del produttore tedesco. Mentre l’Epa non ha commentato la notizia, un portavoce della Daimler (il gruppo di cui Mercedes fa parte) ha confermato che la collaborazione con le autorità è completa e che le Mercedes sono pienamente rispettose delle norme. L’azione ha fatto seguito a un’azione legale mossa dall’ufficio legale Hagens Berman lo scorso 18 febbraio: la rappresentazione dei veicoli BlueTec, promossi come “i diesel più puliti e avanzati del mondo”, sarebbe falsa. Secondo quanto contenuto nell’azione legale la casa automobilistica avrebbe programmato i suoi veicoli diesel puliti per emettere livelli illegali e pericolosi di ossidi di azoto, 65 volte superiori a quelli consentiti dall’Epa quando si opera a temperature inferiori a 10 gradi.