Mercati asiatici in rosso, crescono timori di una frenata globale

15 Febbraio 2019, di Mariangela Tessa

I timori di un rallentamento globale manda in rosso le Borse asiatiche. Ad alimentare i dubbi sulla tenuta dell’economia, il deludente dato sulle vendite al dettaglio diffuso ieri negli Stati Uniti che ha mostrato il maggior calo dal 2009.

L’indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha segnato un calo dell’1,13% a 20.900,63 punti mentre il più ampio Topix ha ceduto lo 0,81% a 1.219,39 punti.

Male anche le borse cinesi, con Shanghai in calo dell’1,11% e Shenzhen dello 0,79%. Pesanti vendite anche su Hong Kong (-1,87%) e Seoul (-1,34%). Più contenuta la discesa di Taiwan (-0,24%).