Mef: 165 gli investitori partecipanti all’emissione del nuovo nuovo BTP€i a 10 anni

3 Ottobre 2019, di Alessandra Caparello

Il Mef ha reso noti i dettagli dell’emissione del nuovo BTP€i a 10 anni, con scadenza 15 maggio 2030 e cedola reale dello 0,40%.

165 gli investitori che hanno partecipato all’operazione per una domanda complessiva di oltre 22 miliardi di euro e circa il 52% dell’emissione è stato assegnato a fund manager, mentre le banche si sono aggiudicate il 26,5% dell’ammontare complessivo. Circa il 14,5% inoltre è stata collocata presso investitori con un orizzonte di investimento di lungo periodo (a fondi pensione e assicurazioni è stato assegnato circa il 4,5%, mentre a banche centrali e istituzioni governative circa il 10%). La quota sottoscritta da hedge funds invece è stata pari a circa il 7%.

Al collocamento del titolo, rende noto il Mef, ha preso parte una platea molto diversificata di investitori, con una presenza rilevante di investitori esteri, pari a circa il 75%, mentre quelli domestici si sono aggiudicati il restante 25%. Tra gli investitori esteri, la quota più rilevante è stata sottoscritta da quelli residenti nel Regno Unito (circa il 30%), mentre il resto è stato distribuito in larga parte in Europa continentale (circa il 35%), ed in particolare in Francia (12,5%), in Germania/Austria/Svizzera (7%), nei paesi scandinavi (6%), in Spagna (5%) e il restante 4,5% in Benelux.