Mediaset promossa da analisti, ma titolo crolla dopo conti

23 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – In ribasso oggi a Piazza Affari il titolo Mediaset che apre in calo di 3 punti percentuali e si attesta poi a -1,5% a quota 3,73 euro.  Una contrazione che segue l’annuncio da parte della società della forte perdita di utili netti  nel 2015, 4 milioni di euro contro i 23,7 milioni del 2014.

Nella giornata di ieri, il Cfo del gruppo, Marco Giordani, aveva affermato che Mediaset Premium non è in vendita smentendo gli ultimi rumors alimentati dai recenti contatti di Mediaset con il gruppo Vivendi di Vincent Bollorè.

Intanto Jp Morgan e Barlcays hanno alzato il prezzo obiettivo di Mediaset, rispettivamente a 3,80 euro da 3,60 euro con un giudizio “neutral” e a 3,50 euro da 3,20 con la raccomandazione “underperform”.
L’ultima chiusura è stata registrata a 3.784 euro e la variazione percentuale da inizio anno è del -1.25%. La prima resistenza per il titolo è a 3.8635 e in caso di violazione di 3.6975 il rischio di discese è verso 3.4694 euro. Pari all’1.3913% circa il controvalore scambiato nell’ultima seduta sul totale del controvalore scambiato dal mercato e nell’ultimo mese la variazione relativa nei confronti dell’indice Ftse All Share è stata del 12.00%.