Mea Culpa di Buffett: avremmo dovuto puntare su Amazon, non IBM

8 Maggio 2017, di Alberto Battaglia

Warren Buffett lo ha ammesso: alcuni anni fa sarebbe stato più conveniente scommettere sulle azioni Google o Amazon, piuttosto che su IBM; il noto finanziere, a capo del Berkshire Hathaway lo ha detto in occasione del meeting annuale della società. “Questo è stato un grosso costo per il Berkshire” ha raccontato Buffett a Cnbc.

In particolare sul caso di Amazon “ero troppo sciocco per capire”, ha affermato l’oracolo di Omaha, “non pensavo che [Bezos] sarebbe riuscito in questa misura” nella sua impresa. “Ho sottovalutato la brillantezza dell’esecuzione”.

Buffett, che ha recentemente comunicato la vendita di un terzo delle sue quote in IBM ha aggiunto che oggi non ha la stessa fiducia nel Big Blue rispetto a quando, sei anni fa, iniziò a investirci su.