Matrimonio nelle banche, Bper acquista Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara

2 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Matrimonio nel settore bancario italiano. La Banca Popolare dell’Emilia Romagna compra Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara dal Fondo nazionale di risoluzione al prezzo simbolico di 1 euro. Lo ha annunciato l’istituto guidato da Alessandro Vandelli, in una nota, prevedendo un “impatto marginale” sul coefficiente di capitale della banca.

“L’operazione ha una spiccata valenza industriale e ci consente di aumentare le nostre quote di mercato in una provincia, Ferrara, all’interno della nostra regione storica di influenza, dove la penetrazione risulta inferiore alla media delle altre province”, ha commentato l’amministratore delegato di Bper, Alessandro Vandelli, segnalando che “il rischio di esecuzione dell’operazione è molto ridotto, data la vicinanza della provincia di Ferrara a Modena e alle altre zone limitrofe della Romagna e del Veneto dove la presenza del gruppo è più significativa”.

L’acquisizione completa il processo di vendita delle quattro banche (Banca delle Marche, Cassa di Risparmio di Chieti, Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio, Cassa di Risparmio di Ferrara) che erano state poste in risoluzione nel Novembre 2015.