Market mover: l’agenda macro di giovedì 9 settembre

9 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

La giornata è iniziata oggi con i dati in arrivo dalla Cina, inflazione e prezzi alla produzione. Ma l’attenzione del mercato è tutta rivolta alla Banca centrale europea (Bce). Alle 13:45 arriva il comunicato ufficiale della Bce che mette nero su bianco le decisioni di politica monetaria che verranno illustrate nel corso della conferenza stampa di Lagarde. Attualmente la Bce acquista 80 miliardi di euro al mese nell’ambito del programma di acquisto per l’emergenza pandemica (PEPP) più 20 miliardi di euro al mese nell’ambito dei regolari programmi di acquisto di asset (APP) e in questa riunione il Consiglio direttivo rivedrà l’andamento dell’acquisto del Pepp a fronte di una nuova serie di proiezioni macroeconomiche trimestrali.

“Se la Bce probabilmente segnalerà un ritmo di acquisto del Pepp un po’ più basso nel trimestre successivo sulla base di rendimenti più bassi e di un miglioramento dei dati sull’attività, le continue preoccupazioni sull’evoluzione della pandemia e una prospettiva di inflazione a medio termine ancora debole rendono improbabile una riduzione più materiale del sostegno ai flussi”, commenta Konstantin Veit, senior portfolio manager european rates di Pimco.

In giornata per gli Usa aggiornamento settimanale con le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione e i dati dell’Aie sulle scorte e produzione di greggio.