Market mover: l’agenda macro della giornata

10 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

IL market mover di oggi è rappresentato dal dato sull’inflazione negli Stati Uniti, in uscita nel primo pomeriggio italiano. Secondo il consenso, l’indice dei prezzi al consumo è atteso toccare i massimi da inizio anni ’90, salendo a 5,8% a ottobre. In uscita, sempre da Oltreoceano, le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione. Tra le altre indicazioni, l’agenda macro odierna prevede nel corso della mattina l’aggiornamento sulla produzione industriale in Italia e la pubblicazione da parte dell’Istat della nota mensile sull’andamento dell’economia a ottobre.

Intanto dalla Cina questa notte è arrivato l’alert inflazione, con l’indice dei prezzi al consumo balzato a ottobre dell’1,5% su base annua, al ritmo più forte dal settembre del 2020. Il dato era atteso in crescita dello 0,7%, rispetto alla precedente variazione pari a zero. Boom anche per l’inflazione misurata dall’indice dei prezzi alla produzione, volata del 13,5%, al record da quando le autorità di Pechino hanno iniziato a raccogliere il dato, nell’ottobre del 1996.

La giornata sarà animata anche da una raffica di cda e conference call a livello societario per l’approvazione dei conti. Tra questi si segnala, Banca Mediolanum, Generali, Poste Italiane, Terna e Tod’s. Infine, sul fronte emissioni, oggi è in programma l’asta del Tesoro di Bot annuali per 5 miliardi.