Macquarie presenta la roadmap per investimenti in linea con la Cop21

9 Dicembre 2020, di Alberto Battaglia

In occasione del quinto anniversario dell’Accordo di Parigi, Macquarie Asset Management, uno dei 50 principali asset manager globali e il più grande gestore di infrastrutture al mondo, ha annunciato l’impegno a gestire il proprio portafoglio in linea con l’obiettivo zero emissioni nette entro il 2040.

“Oggi annunciamo una serie di impegni che ridurranno le emissioni di tutto il nostro portafoglio e costruiranno valore sostenibile a lungo termine a beneficio delle nostre portfolio companies, dei nostri clienti e delle comunità in cui operiamo” ha dichiarato Martin Stanley, Head of Macquarie Asset Management, “nei portafogli d’investimento alternativi in cui Macquarie esercita il controllo o un’influenza significativa, l’obiettivo è quello di mettere in atto entro la fine del 2022 piani di business in linea con l’obiettivo net zero emissions di Parigi”.

Questo impegno prevede diverse fasi, che sono già in corso:

  • Misurare le emissioni di gas serra di tutte le società del proprio portafoglio
  • Identificare i percorsi per ridurre le emissioni
  • Sviluppare piani aziendali che contribuiscano a una zero net economy entro il 2040, o prima
  • Per i nuovi investimenti, mirare al completamento di queste fasi entro 24 mesi dall’acquisizione
  • Lavorare con le portoflio companies con l’obiettivo di raggiungere entro il 2030 i percorsi net zero emissions secondo l’Accordo di Parigi
  • Report annuale dei progressi raggiunti