Candidato premier del M5S: alta l’affluenza per le votazioni online

21 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

Hanno preso oggi il via le votazioni per il candidato premier del Movimento Cinque Stelle. Il confondatore del partito Beppe Grillo ha fatto sapere che l’affluenza è alta e che per questo motivo il server sta subendo dei rallentamenti.  “Le prestazioni del Sistema operativo Rousseau sono condizionate dall’alta affluenza in contemporanea che si sta registrando”, ha detto il politico genovese. Gli iscritti possono esprimere la propria preferenza mediante la piattaforma Rosseau, indicando chi deve diventare non solo il leader del partito alle elezioni, ma anche il capo della forza politica. Sarà lui a depositare il programma elettorale sotto il simbolo del Movimento 5 Stelle (M5S) per le prossime elezioni.

Le votazioni vengono però criticate per essere una farsa visto l’esito probabilmente con percentuali bulgare appannaggio dell’unico nome di spicco tra i candidati alla leadership del M5S: quello del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio. Gli altri sette sfidanti del M5S sono semi sconosciuti e solo una di loro, la 51enne Elena Fattori, ricopre un incarico di alto profilo su base nazionale. Gli altri due candidati di grande caratura, Alessandro Di Battista e Roberto Fico non si sono presentati. Il primo ha stretto patto di non belligeranza con Di Mario, mentre il secondo, rappresentante dell’ala frondista più critica nei confronti Di Maio, ha rinunciato nonostante Grillo abbia cercato di convincerlo fino all’ultimo. Fattori è vicepresidente della commissione Agricoltura al Senato.