Lse approva fusione con Deutsche Boerse col 99,89% dei voti

4 Luglio 2016, di Alberto Battaglia

Come da attese, gli azionisti della London Stock Exchange (Lse) si sono espressi in larghissima maggioranza a favore del deal che condurrà alla fusione con la Deutsche Boerse, nonostante il voto britannico sulla Brexit. “Che sia il Regno Unito un semplice Paese europeo oppure un membro dell’Ue, la fusione creeà un’industria competitiva su scala globale”, comunica una dichiarazione del Lse al termine dell’incontro con gli azionisti. Meno assicurato sarà il voto degli azionisti della Deutsche Boerse, che potranno esprimersi entro il 12 luglio.

“Le autorità di vigilanza tedesche sono poco favorevoli all’idea che la base delle operazioni sarà situata a Londra e, dato che questo affare è sempre stato legato soprattutto, alle compensazioni e alle redditizie operazioni su derivati denominati in euro, questo deal potrebbe ritrovarsi suscettibile a ulteriori richiami sulla regolamentazione nei mesi e settimane a venire”, dice a Cnbc Michael Hewson, capo analista dei mercati presso Cmc Markets.