L’economista storicamente scettico sull’oro ha cambiato idea

20 Luglio 2016, di Alberto Battaglia

L’economista che un tempo aveva definito l’oro “una bolla da 6mila anni”, visto l’attuale contesto d’incertezza combinato con i tassi negativi di numerose banche centrali, ha cambiato idea: Willem Buiter, capo economista di Citigroup, ha dichiarato che l’oro “compete con altre fiat currency come il dollaro, lo yen o l’euro. E se queste divise ora offrono tassi negativi, o rischiano di produrne negli Usa o nel Regno Unito, allora la ‘moneta’ che perlomeno ha interesse zero appare migliore”. Buiter non abbandona però l’idea che anche l’oro sia una moneta fiduciaria (fiat) ossia priva di valore intrinseco, in quanto povera di usi industriali.