Lavoro, Istat: occupazione stabile nel trimestre

12 Giugno 2018, di Alessandra Caparello

Occupazione tendenzialmente stabile ma calano i lavoratori a tempo indeterminato e gli indipendenti, così cresce leggermente il tasso di disoccupazione su base mensile e diminuisce su base annua. A renderlo noto l’Istat che fornisce la sua fotografia del mercato del lavoro italiano del primo trimestre 2018.

“Dal lato dell’offerta di lavoro, nel primo trimestre del 2018 l’occupazione rimane sostanzialmente stabile rispetto al trimestre precedente, a seguito dell’ulteriore aumento dei dipendenti a termine (+69 mila, +2,4%) e del corrispondente calo sia dei lavoratori a tempo indeterminato (-23 mila, -0,2%) sia degli indipendenti (-37 mila, -0,7%). Anche il tasso di occupazione resta sostanzialmente invariato, portandosi al 58,2%. Nei dati mensili più recenti (aprile 2018), al netto della stagionalità, il numero di occupati continua a crescere rispetto a marzo 2018″.

Per il quattordicesimo trimestre consecutivo – dice l’Istat – aumentano gli occupati a tempo pieno mentre il tempo parziale diminuisce per la seconda volta, dopo una crescita ininterrotta dal 2010. Nel primo trimestre 2018 inoltre prosegue la crescita dell’occupazione e del relativo tasso per i giovani di 15-34 anni, verificatasi a livello sia congiunturale sia tendenziale.  Il tasso di disoccupazione invece presenta un lieve aumento rispetto al trimestre precedente e diminuisce in confronto a un anno prima, laddove quello di inattività mostra un moderato calo in entrambi i confronti. Nei dati di aprile 2018, in termini congiunturali, la stabilità del tasso di disoccupazione si associa alla rilevante riduzione di quello di inattività.