Lagarde, Bce ha rivisto al rialzo stime inflazione 2021-2022-2023. ‘Aumento attuale in gran parte temporaneo’

9 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

La Bce ha rivisto al rialzo le stime sull’inflazione del 2021 dal +1,9% precedentemente atteso nel mese di giugno a +2,2%. Le previsioni per il 2022 e il 2023 sono state alzate rispettivamente dal +1,5% al +1,7% e dal +1,4% al +1,5%. E’ quanto ha reso noto la numero uno della banca centrale europea, Christine Lagarde, nel corso della conferenza stampa successiva all’annuncio sui tassi.

Lagarde ha sottolineato che “l’aumento corrente dell’inflazione è in gran parte temporaneo”.

“Le pressioni sottostanti all’inflazione stanno aumentando in modo lento – ha aggiunto la presidente della Bce, precisando comunque che “l’inflazione di medio termine è prevista a un livello ben inferiore al target” (pari al 2%).