La BoJ detiene il 40% dei bond giapponesi

14 Febbraio 2017, di Alberto Battaglia

La banca centrale del Giappone detiene il 40% dei titoli di stato emessi dal Paese nipponico: lo rivelano i dati pubblicati da Bloomberg, che aggiunge che tale stato di cose non è in procinto di cambiare in tempi brevi.

“La BoJ ha diminuito il ritmo degli acquisti nell’ultima parte dell’anno scorso, ma in seguito al fatto che il mercato ha iniziato a prezzare i rischi del tapering, questo ha guidato i rendimenti fino allo 0,15% forzando la banca centrale ad accelerare di nuovo”, ha affermato Daiju Aoki, economista presso Ubs a Tokyo.

La banca centrale giapponese “non sembra preoccuparsi del fatto di eccedere il 40%, perciò manterranno il ritmo degli acquisti per ora, anche se si va incontro alla prospettiva di esaurire i bond da acquistare a un certo punto l’anno prossimo”, ha aggiunto Aoki, “Ogni uscita dal programma è molto, molto lontano”.