Krafton: debutto flop a Seoul per il creatore del videogame PUBG

10 Agosto 2021, di Redazione Wall Street Italia

Debutto amaro per Krafton Inc, società sudcoreana che ha sviluppato il videogioco di successo “PlayerUnknown’s Battlegrounds” (PUBG). Crollo fino a -20% (chiudendo poi a -8,8%) per quella che è la seconda maggiore IPO dell’anno per la Corea del Sud con gli investitori che hanno storto il naso per la valutazione molto elevata, nonostante la revisione al ribasso della fascia di prezzo dell’IPO, e per i rischi di regolamentazione della Cina, con le società di gioco che affrontano prospettive incerte dopo che i regolatori cinesi hanno duramente colpito una serie di settori con regole più rigide.

Krafton, che ha chiuso la giornata con una valutazione di mercato di 19,32 miliardi di dollari, ha l’87% delle sue entrate che provengono dall’Asia, esclusa la Corea del Sud nel trimestre gennaio-marzo, con gran parte delle quali è stimata dagli analisti proveniente dalle vendite in Cina (che sono gestite dal colosso Tencent). Dal documento di IPO emerge che Krafton guadagna commissioni fornendo servizi tecnologici per “Peacekeeper Elite”, un gioco simile a “PUBG Mobile” che Tencent distribuisce e che si posiziona solitamente tra i primi due giochi per incassi in Cina.