JP Morgan e Citigroup in vetta alla lista delle banche sistemiche mondiali

21 Novembre 2016, di Daniele Chicca

Citigroup e JP Morgan sono le banche sistematicamente più importanti al mondo. Lo dice una classifica delle 30 banche del G20 che, per mettere al sicuro la stabilità finanziaria dell’intero sistema globale, devono avere capitale extra dal 2019.

Dopo la crisi del 2008 il Gruppo delle 20 economie più potenti al mondo (il G20) ha stretto un accordo per ridurre le dimensioni delle grandi banche il cui valore e complessità metteva a rischio la stabilità dell’intero sistema. Secondo le nuove norme le banche di rilevanza sistemica devono aumentare i cuscinetti di capitale extra, necessari per assorbire l’impatto di una eventuale crisi.

Nella classifica annuale stilata dal Financial Stability Board (FSB) del G20, Citigroup è passata nella “prima fascia” tra le banche sistemicamente importanti, dove già si trovava JP Morgan, scalzando HSBC nella categoria degli istituti con un 2,5% di cuscinetto di capitale richiesto sopra il minimo. HSBC scende in seconda fascia, dove raggiunge Bank of America, BNP Paribas e Deutsche Bank (2%).