Johnson&Johnson: utili III trimestre migliori delle attese, fatturato +$502 milioni con vaccini anti-Covid

19 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Johnson&Johnson ha comunicato di aver concluso il terzo trimestre del 2021 con utili migliori delle attese, migliorando anche l’outlook per l’intero anno.

Il colosso farmaceutico americano ha reso noto inoltre di aver venduto nel terzo trimestre $502 milioni di vaccini anti-Covid-19.

L’utile per azione eps si è attestato su base adjusted a $2,60 per azione, meglio dei $2,35 per azione attesi; il fatturato complessivo è stato pari a $23,34 miliardi, lievemente al di sotto rispetto ai $23,72 miliardi attesi.

J&J ha rivisto al rialzo la guidance sugli utili del 2021 alla nuova forchetta compresa tra $9,77 e $9,82 per azione, rispetto alla precedente range compreso tra $9,60 e $9,70 per azione.

Il gruppo ha migliorato anche l’outlook sul fatturato, dalla precedente guidance compresa tra $93,8 miliardi e $94,6 miliardi al nuovo range compreso tra $94,1 e $94,6 miliardi.

Mantenuto invariato a $2,5 miliardi il target sulla vendita dei vaccini anti-Covid relativa all’intero 2021.

Dopo essere salito fino a +2% circa in premercato a Wall Street, il titolo Johnson & Johnson perde lo 0,65%.