Jardine cede l’83% per pochi secondi, Consob di Singapore: “Nessun errore”

24 Gennaio 2019, di Alberto Battaglia

Il titolo della grande conglomerata asiatica Jardine Matheson Holdings ha perso in un battito di ciglia l’83% nel trading di giovedì. Il titolo, quotato a Singapore, ha immediatamente recuperato la perdita facendo pensare a un errore di battitura, un dito pesante che avrebbe cancellato 41 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato. Ma l’autorità di vigilanza sui mercati di Singapore ha escluso che si sia trattato di un “fat finger”, di un errore, in seguito alla revisione sulle transazioni. Pertanto, tutto regolare, il crollo dell’azione è stato convalidato dando vita a un’insolita conformazione grafica. “Il trading è stato ordinato è non c’è traccia di manipolazione, abbiamo anche accertato che gli ordini non sono stati dovuti a errori di battitura o malfunzionamento nei sistemi”: per la Consob di Singapore la questione si chiude così.