Italia: Moody’s taglia il rating, bond a un passo dalla spazzatura

20 Ottobre 2018, di Daniele Chicca

Dopo la bocciatura della manovra da parte dell’Ue, arriva quella di Moody’s. Come previsto dal mercato, l’agenzia di rating ha rivisto al ribasso a Baa3 la raccomandazione sulla qualità creditizia dell’Italia: si tratta dell’ultimo livello investment grade per i Bond italiani, oltre il quale si arriva a un giudizio di junk.

Moody’s, che ha imposto un outlook stabile, ha citato le incertezze sulla stabilità dei conti pubblici e i dubbi sulla crescita economica dopo la presentazione della legge di bilancio.

“Il deficit aumenterà di molto, mentre l’economia non decollerà”, ha scritto l’agenzia americana nel commentare la sua decisione, aggiungendo che i “programma di riforme non è coerente” e che crescono “le possibilità di una uscita dall’euro“.