Italia, Istat: Pil accelererà nel 2016 ma lo 0,3% meno del previsto

17 Maggio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Il PIL italiano salirà in termini reali a un tasso superiore rispetto a quello del 2015, segnando un aumento +1,1%. La stima è stata tuttavia rivista al ribasso E’ quanto ha reso noto l’Istat, snocciolando diverse previsioni sull’economia italiana, che tengono conto delle misure contenute nel Def (Documento di economia e finanza), presentato nel mese di aprile.

Dalla nota emerge che la domanda domanda interna al netto delle scorte contribuisce positivamente alla crescita per 1,3 punti percentuali, mentre la domanda estera netta e la variazione delle scorte inciderebbero in modo negativo, per un decimo di punto percentuale ciascuna. L’Istat prevede anche un recupero +2,7% degli investimenti. Nella nota si precisa che:

“Un rallentamento più deciso del commercio internazionale e l’eventuale riaccendersi di tensioni sui mercati finanziari costituiscono dei rischi al ribasso per l’attuale quadro previsivo”. Allo stesso tempo, “una ripresa più accentuata del processo di accumulazione del capitale, legata allo sviluppo delle politiche nazionali ed europee, costituirebbe un ulteriore stimolo alla crescita economica”.